Domande da un designer a un cliente.

Un progetto di design di successo inizia con la comprensione delle esigenze dei tuoi clienti. Facendo le domande giuste al cliente, puoi garantire il miglior design, evitare revisioni non necessarie e ottenere clienti fedeli che sono soddisfatti del tuo lavoro. Costruire rapporti e rispetto è vitale per una grande collaborazione creativa e inizia prima di prendere in mano la matita.

Ecco 20 domande essenziali ai clienti che dovresti porre ai clienti prima di lavorare su qualsiasi progetto di design. Queste domande aiuteranno i clienti a sentirsi coinvolti nel processo di progettazione, oltre ad aiutarti a raccogliere idee e a mettere a punto la tua produzione creativa.

Imposta la lingua comune

Inizia facendo sapere ai tuoi clienti che tieni a loro. Mettiti nei loro panni e capisci in primo luogo perché stanno cercando una soluzione di design. Queste domande ti aiuteranno a conoscere le sfide che stanno affrontando in questo momento in modo da poter pensare al modo migliore per proporre una soluzione di design.

1. "Cosa ha ispirato questo progetto?" Domande da un designer a un cliente.

Identificando la motivazione del tuo cliente, avrai un'idea chiara del motivo per cui il tuo cliente vuole lavorare con te e come dovresti iniziare il progetto. La loro risposta può indicare cosa stanno cercando di riprodurre o fare in modo diverso.

2. "Cosa stai cercando di ottenere?"

L'impostazione degli obiettivi ti consente di monitorare i progressi e vedere quanto è efficace il tuo design. Quando saprai cosa deve fare il tuo design, sarai in grado di vedere quali lacune puoi colmare.

3. "Quali sono le tue aspettative?" Domande da un designer a un cliente.

Facendo questa domanda, dai al cliente l'impressione di essere un designer professionista il cui tempo, risorse e talenti dovrebbero essere apprezzati e valorizzati. Se hai sentito parlare di "creep", sai quanto sia importante prestare attenzione a questa parte della tua pratica.

Conosci il marchio. Domande da un designer a un cliente.

Conoscere l'attività e il marchio dei tuoi clienti ti aiuterà a pensare a ciò che è nella loro mente e nel loro cuore. Queste idee e queste sensazioni sono esattamente ciò che vuoi usare quando inizi a progettare.

4. "Qual è la tua missione?"

Scopri i valori fondamentali che guidano il business del tuo cliente. Sapere cosa rappresenta il tuo cliente ti aiuta a rispettare ciò in cui crede. Alcuni progetti di design possono anche avere una dimensione culturale o politica e questi valori potrebbero dover essere una parte esplicita del design.

Leggi anche:  Colori del logo: cosa è meglio per il tuo marchio?

5. "Quali sono i punti di forza della tua azienda?" Domande da un designer a un cliente.

Metti in evidenza i punti vendita unici del tuo cliente. Puoi anche utilizzare queste informazioni per ispirare l'idea generale del tuo design.

6. "Chi sono i tuoi principali concorrenti?"

Ottieni informazioni dettagliate sul settore del tuo cliente. Potresti trovare elementi e strategie ricorrenti che potrebbero funzionare per il progetto del tuo cliente o che potrebbero farli risaltare.

7. "Cosa ti piace o non ti piace del tuo marchio precedente?" Domande da un designer a un cliente.

Chiedi link a materiali di marketing precedenti e assicurati che il tuo design sia in armonia con i materiali di marketing esistenti del tuo cliente. Se il tuo cliente ha progetti passati, vale la pena imparare cosa ha funzionato e cosa no, soprattutto se stanno cambiando il marchio.

Definisci un pubblico

Progetta con un pubblico chiaramente definito. Scopri i clienti del tuo cliente in termini sia demografici (età, sesso, etnia, ecc.) sia psicografici (personalità).

8. "Chi è il tuo cliente target?" Domande da un designer a un cliente.

Inizia con la psicografia e chiedi al tuo cliente di descrivere esattamente chi sono i suoi clienti ideali, incluso cosa fanno, come si comportano, cosa gli piace e altro ancora. Quando inizi il tuo design, puoi utilizzare elementi che fanno appello alla mentalità di quel pubblico di destinazione.

9. "È per un pubblico femminile, maschile o neutrale rispetto al genere?"

Alcuni marchi possono utilizzare le tradizionali aspettative di genere per attrarre un pubblico specifico. Allo stesso modo, se un cliente ti dice di avere un pubblico ampio e misto quando si tratta di genere, porti più elementi neutri rispetto al genere nel tuo design.

10. "A quale fascia di età ti rivolgi?" Domande da un designer a un cliente.

Diverse fasce d'età si aspettano e reagiscono a cose diverse quando si tratta di design. Pensa a quanto sarà appropriata ed efficace la scelta di colore, forma, tipografia e stile per il pubblico di destinazione. Questi elementi risuoneranno o cadranno?

11. "Ci sono problemi culturali con il tuo pubblico?"

Alcuni elementi di design possono essere inappropriati o percepiti in modo diverso in altre culture. Evita le insidie di porre questa domanda in modo da poter fare le tue ricerche e assicurarti che il tuo design sia accettabile per la comunità del tuo cliente.

Prenota premi che dovresti conoscere

Stabilisci le aspettative. Domande da un designer a un cliente.

Alcuni clienti tendono a concentrarsi sulle proprie esigenze e a dimenticare le specifiche del progetto. Se hai sentito qualcosa del tipo "Voglio un design unico e fantastico che mostri quanto è bello il mio prodotto in modo da poter aumentare le vendite", sai esattamente cosa intendo.

Leggi anche:  Fiducia del collegamento. Fidati dei link e della psicologia alla base del modo in cui le persone fanno clic sui link

Poni queste domande per definire le loro aspettative. Puoi complimentarmi o "approvare" le loro idee di design o dire loro (gentilmente) che il piano non funzionerà. ("Spiacente, non credo che possiamo inserire i nomi di tutti i 200 ospiti sul design dell'invito.")

12. "Che stile stai cercando?"

Determina il gusto del tuo cliente per l'estetica del design, supponendo che possano essere essi stessi esperti di design. Invece di "Vuoi includere illustrazioni isometriche o magari dei layout asimmetrici?", puoi chiedere "Vuoi un aspetto equilibrato e pulito o qualcosa di più sperimentale e dinamico?". Le tue domande ti aiuteranno a restringere la tua selezione di tendenze creative.

13. "Di quali elementi indispensabili ha bisogno il tuo design?"

Verifica se il tuo cliente ha stranezze o requisiti. Questa domanda assicura di non trascurare copie, immagini o temi essenziali per il design. (Non so voi, ma ho un cliente nel settore della moda che ha sempre bisogno di vedere qualcosa di luccicante.)

Ottieni dettagli pratici. Domande da un designer a un cliente.

Il più delle volte, i tuoi clienti utilizzeranno il tuo design in formato cartaceo o digitale, per campagne di marketing, annunci online, blog, pubblicazioni e altro ancora. Scopri di più sul prodotto finale per dare forma al tuo design.

14. "Dove utilizzerai il design?"

Lascia che il tuo cliente ti parli del mezzo, della posizione e delle dimensioni del prodotto finito. Avrai diverse considerazioni di progettazione per la stampa, il digitale e il portatile e il design su larga scala.

15. "Come distribuirai o utilizzerai il prodotto?" Domande da un designer a un cliente.

Per i disegni stampati, chiedi informazioni sulle specifiche di stampa. A seconda della tecnologia di produzione, potresti dover limitare i colori o potresti essere in grado di aggiungere ancora più livelli al tuo design.

Stabilisci dei limiti professionali

Per una collaborazione più agevole, chiedi ai tuoi clienti come vorrebbero lavorare insieme. Avrai anche l'opportunità di esprimere ciò che puoi e non puoi fare per il cliente.

16. "Come preferisci comunicare?" Domande da un designer a un cliente.

Alcuni clienti preferiscono ricevere aggiornamenti costanti, mentre altri ti daranno il tempo di stare da solo con i "propri affari". Capire come lavorerai insieme per il resto del progetto ti aiuterà a concentrarti maggiormente sul tuo lavoro o ad anticipare le interruzioni. In questo modo puoi pianificare attività e preparare aggiornamenti per il tuo cliente.

Leggi anche:  Creazione di un opuscolo. Che i tuoi clienti vorranno leggere.

17. "Quanto sei disposto a spendere per questo progetto?" Domande da un designer a un cliente.

Fai sapere al cliente quali sono le tue tariffe base. Se addebiterai l'importo per revisione, imposta le tue aspettative se verrà addebitato per ora o per ciclo di revisione.

18. "Come vorresti dare un feedback?"

Decidi la frequenza con cui aggiornerai il client con le nuove versioni del design. Ad alcuni clienti piace comunicare con il designer. Altri potrebbero adottare un approccio nascosto. Considera le tue opzioni in modo da non perdere tempo e fatica.

19. "Di quali file e formati hai bisogno?" Domande da un designer a un cliente.

Fai sapere al cliente cosa può ottenere e fare con i suoi file. Ti aiuterà anche ad anticipare quale tipo di licenza sarà richiesta per determinate risorse di progettazione che dovrai utilizzare, come caratteri e immagini.

20. "In quanto tempo ne hai bisogno?"

Assicurati di concederti abbastanza tempo per completare il progetto insieme agli altri tuoi impegni. Lascia il tempo per la messa a punto e anche un po' di procrastinazione o blocco del designer.

Un ottimo design inizia con una piccola domanda e risposta

Tieni presente che i clienti non cercano solo un design accattivante. Hanno anche bisogno di consigli professionali, pazienza e comprensione, oltre a un po' di attenzione e riconoscimento. Ponendo le domande giuste ai tuoi clienti, stabilendo un terreno comune e comprendendo i loro desideri, puoi soddisfare meglio le esigenze dei tuoi clienti e offrire un'esperienza piacevole che vale la pena acquistare di nuovo in futuro.

E chi non vuole restituire i clienti?

La prossima volta che stai lavorando a un progetto, tieni a mente queste domande dei clienti e prova ad avviare una conversazione. Non aver paura di chiedere. Dimostra che ci tieni ed evita ipotesi pericolose. Tutto inizia con la prima domanda che apre la porta a molte possibilità: “Cosa posso fare per te oggi?”

AZBOOKA

102 modi per aumentare le vendite online